Quali tipi di advertising online esistono

advertising online

L'online advertising è diventato parte integrante del mondo di Internet, tanto da aver ormai superato, in termini di fatturato, la pubblicità sui giornali. Per i nuovi marketer non è però sempre facile districarsi tra i diversi tipi di pubblicità disponibili in rete. La seguente guida serve per aiutare a categorizzare e a capire meglio ogni forma di pubblicità presente sul web e comprendere quale, tra le diverse forme di attività di Search Engine Marketing, è la più idonea per la nostra azienda.

Che cos'è l'online advertising

cost leadL'online advertising, o pubblicità online, è un canale in costante evoluzione che cerca di trarre vantaggio dal gran numero di utenti che ogni giorno si collegano a Internet per fare ricerche, relazionarsi, passare il tempo, ecc.
Le inserzioni pubblicitarie su Internet come Google Adwords costituiscono un elemento chiave non solo per le aziende, che possono colpire un ampio pubblico profilato a prezzi contenuti in confronto ai classici media, quali carta stampata e televisione, ma anche per i possessori di siti internet per i quali la pubblicità costituisce spesso l'unico strumento di monetizzazione.
Tra i punti a favore dell'online advertising vi è la misurabilità, cioè la possibilità di tracciare l'andamento della pubblicità grazie ad appositi strumenti che consentono di ottenere una reportistica avanzata riguardante, ad esempio, il numero di click e di impressioni (visualizzazioni) ricevute e il rapporto tra i suddetti valori (Click Through Rate).

Tecniche di advertising online

La pubblicità online si suddivide in 4 macrocategorie: d'assalto, assertiva, periferica e interna.

  • Assault advertising: è un tipo di pubblicità aggressiva che obbliga le persone a guardarla; ne fanno parte i pop-up, ormai in via di estinzione perché inducono gli utenti a lasciare il sito.
  • Assertive advertising: questo genere di pubblicità, meno invasiva della precedente, è caratterizzata dal fatto che l'annuncio viene mostrato prima che venga caricato il contenuto prescelto.
  • Pubblicità periferica: è quella in cui gli annunci, generalmente dei banner, compaiono sopra, di lato o in fondo al contenuto richiesto dall'utente; per la facilità d'implementazione, è la tecnica più diffusa.
  • Inline (interna) advertising: è il tipo di pubblicità online meno intrusiva e più persuasiva, caratterizzata da uno o più collegamenti inseriti nel contenuto del sito e collegati alle informazioni ricercate. Costituiscono un esempio di pubblicità interna i link sponsorizzati che compaiono in alto e a sinistra dei risultati di ricerca di Google (Adwords).

Tipi di advertising online

 

Vediamo nel dettaglio alcuni delle diverse tipologie di advertising utilizzabili online

Web banner

digital marketingI banner sono degli annunci pubblicitari che appaiono ad ogni apertura di una pagina web e che possono variare largamente in termini di forma, design e funzioni; possono contenere immagini, video o interazioni con l'utente e trovarsi in vari punti della pagina. Gli utenti che cliccano sul banner vengono reindirizzati al sito web dell'azienda pubblicizzata.
Negli ultimi tempi, gli utenti hanno sviluppato la c.d. "banner blindness" (cecità ai banner), pertanto la percentuale di persone che clicca effettivamente sugli annunci è molto bassa.

Pop up

Altro tipo di display advertising sono i pop up, finestre che si aprono automaticamente durante la navigazione e che, per via della loro invadenza, sono sempre più rare.
Più utilizzati sono ora i "floating ads", annunci pubblicitari che si sovrappongono al contenuto di una pagina quando vi si accede, per poi dissolversi o ridimensionarsi, l'"expanding ad", un annuncio che si espande se vi si passa sopra il puntatore, oppure ancora i "text ads", parole collegate a link che rinviano ad una pubblicità.

Comunicati stampa

Con l'avvento di Internet, il comunicato stampa ha assunto nuova linfa, diventando un efficace strumento di web marketing, nella fattispecie di link building, che permette di pubblicizzare nuovi prodotti, siti web, eventi, ecc.

Link commerciali

Le ricerche sponsorizzate sono una soluzione efficace per permettere alle aziende di ottenere maggiore visibilità sui motori di ricerca, comprando all'asta specifiche parole chiave rilevanti per il proprio business. Tali parole chiave sono molto importanti e vanno scelte con cura perché condurranno il visitatore verso il vostro annuncio, che comparirà in alto o a destra rispetto ai risultati organici delle SERP.
Uno dei servizi più popolari di link sponsorizzati è Google AdWords che utilizza la tariffa denominata "Pay Per Click" (PPC) in base alla quale l'azienda paga solo quando l'utente clicca sull'annuncio.
Un altro modo di monetizzare con i link sponsorizzati è quello di distribuirli nel proprio sito; AdSense, programma pubblicitario di Google, permette di guadagnare con il metodo pay per click posizionando link promozionali altamente targetizzati in varie parti del sito.

E-mail advertising

Si tratta di pubblicità inviata, legittimamente o illegalmente (spam), via e-mail, che può contenere promozioni, sconti, lancio di nuovi prodotti o servizi, ecc.
Ne fanno parte le newsletter, strumenti di marketing sotto forma di bollettino aziendale che aggiornano i sottoscrittori con una periodicità ben definita.

Social Media Marketing

La pubblicità sui Social Network fa della viralità il proprio cavallo di battaglia. Essa si basa sulla possibilità di instaurare una comunicazione diretta con i consumatori, ottenendo da essi un feedback immediato. In essa è naturalmente integrato il buzz marketing, l'equivalente del passaparola, che sul web è affidato anche alle doti persuasive di influencer quali blogger e Youtuber.

Pubblicità nativa

L'ultima frontiera della pubblicità online è la native advertising che si inserisce in modo discreto e poco invadente nel contenuto che la ospita, assumendone lo stesso aspetto grafico e rendendo pertanto difficile distinguerla da esso. Questo genere di annunci è spesso utilizzato dalle testate giornalistiche digitali, ma ne sono esempio anche i "promoted" post o tweet su Facebook e Twitter.

Affiliate Marketing

I programmi di affiliazione sono un'eccellente forma di online advertising basata sulle performance che prevede il pagamento di una commissione agli affiliati, cioè agli editori, solo a risultato ottenuto, che sia un download, la compilazione di un form o una vendita.

Conclusioni

Nel nostro Paese il 90% del budget pubblicitario viene investito in banner e newsletter, metodi piuttosto costosi che non assicurano risultati certi in quanto si basano su impressioni e iscritti, e non sui click effettivamente ricevuti.
Per ottenere risultati concreti con l'online advertising, è opportuno puntare su strategie più efficaci ed economiche, come le affiliazioni, e fidelizzare i consumatori con strumenti quali promozioni e giveaway.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *