advertising online

L'online advertising è diventato parte integrante del mondo di Internet, tanto da aver ormai superato, in termini di fatturato, la pubblicità sui giornali. Per i nuovi marketer non è però sempre facile districarsi tra i diversi tipi di pubblicità disponibili in rete. La seguente guida serve per aiutare a categorizzare e a capire meglio ogni forma di pubblicità presente sul web e comprendere quale, tra le diverse forme di attività di Search Engine Marketing, è la più idonea per la nostra azienda.

Che cos'è l'online advertising

cost leadL'online advertising, o pubblicità online, è un canale in costante evoluzione che cerca di trarre vantaggio dal gran numero di utenti che ogni giorno si collegano a Internet per fare ricerche, relazionarsi, passare il tempo, ecc.
Le inserzioni pubblicitarie su Internet come Google Adwords costituiscono un elemento chiave non solo per le aziende, che possono colpire un ampio pubblico profilato a prezzi contenuti in confronto ai classici media, quali carta stampata e televisione, ma anche per i possessori di siti internet per i quali la pubblicità costituisce spesso l'unico strumento di monetizzazione.
Tra i punti a favore dell'online advertising vi è la misurabilità, cioè la possibilità di tracciare l'andamento della pubblicità grazie ad appositi strumenti che consentono di ottenere una reportistica avanzata riguardante, ad esempio, il numero di click e di impressioni (visualizzazioni) ricevute e il rapporto tra i suddetti valori (Click Through Rate).

Tecniche di advertising online

La pubblicità online si suddivide in 4 macrocategorie: d'assalto, assertiva, periferica e interna.

  • Assault advertising: è un tipo di pubblicità aggressiva che obbliga le persone a guardarla; ne fanno parte i pop-up, ormai in via di estinzione perché inducono gli utenti a lasciare il sito.
  • Assertive advertising: questo genere di pubblicità, meno invasiva della precedente, è caratterizzata dal fatto che l'annuncio viene mostrato prima che venga caricato il contenuto prescelto.
  • Pubblicità periferica: è quella in cui gli annunci, generalmente dei banner, compaiono sopra, di lato o in fondo al contenuto richiesto dall'utente; per la facilità d'implementazione, è la tecnica più diffusa.
  • Inline (interna) advertising: è il tipo di pubblicità online meno intrusiva e più persuasiva, caratterizzata da uno o più collegamenti inseriti nel contenuto del sito e collegati alle informazioni ricercate. Costituiscono un esempio di pubblicità interna i link sponsorizzati che compaiono in alto e a sinistra dei risultati di ricerca di Google (Adwords).

Tipi di advertising online

 

Vediamo nel dettaglio alcuni delle diverse tipologie di advertising utilizzabili online

Web banner

digital marketingI banner sono degli annunci pubblicitari che appaiono ad ogni apertura di una pagina web e che possono variare largamente in termini di forma, design e funzioni; possono contenere immagini, video o interazioni con l'utente e trovarsi in vari punti della pagina. Gli utenti che cliccano sul banner vengono reindirizzati al sito web dell'azienda pubblicizzata.
Negli ultimi tempi, gli utenti hanno sviluppato la c.d. "banner blindness" (cecità ai banner), pertanto la percentuale di persone che clicca effettivamente sugli annunci è molto bassa.

Pop up

Altro tipo di display advertising sono i pop up, finestre che si aprono automaticamente durante la navigazione e che, per via della loro invadenza, sono sempre più rare.
Più utilizzati sono ora i "floating ads", annunci pubblicitari che si sovrappongono al contenuto di una pagina quando vi si accede, per poi dissolversi o ridimensionarsi, l'"expanding ad", un annuncio che si espande se vi si passa sopra il puntatore, oppure ancora i "text ads", parole collegate a link che rinviano ad una pubblicità.

Comunicati stampa

Con l'avvento di Internet, il comunicato stampa ha assunto nuova linfa, diventando un efficace strumento di web marketing, nella fattispecie di link building, che permette di pubblicizzare nuovi prodotti, siti web, eventi, ecc.

Link commerciali

Le ricerche sponsorizzate sono una soluzione efficace per permettere alle aziende di ottenere maggiore visibilità sui motori di ricerca, comprando all'asta specifiche parole chiave rilevanti per il proprio business. Tali parole chiave sono molto importanti e vanno scelte con cura perché condurranno il visitatore verso il vostro annuncio, che comparirà in alto o a destra rispetto ai risultati organici delle SERP.
Uno dei servizi più popolari di link sponsorizzati è Google AdWords che utilizza la tariffa denominata "Pay Per Click" (PPC) in base alla quale l'azienda paga solo quando l'utente clicca sull'annuncio.
Un altro modo di monetizzare con i link sponsorizzati è quello di distribuirli nel proprio sito; AdSense, programma pubblicitario di Google, permette di guadagnare con il metodo pay per click posizionando link promozionali altamente targetizzati in varie parti del sito.

E-mail advertising

Si tratta di pubblicità inviata, legittimamente o illegalmente (spam), via e-mail, che può contenere promozioni, sconti, lancio di nuovi prodotti o servizi, ecc.
Ne fanno parte le newsletter, strumenti di marketing sotto forma di bollettino aziendale che aggiornano i sottoscrittori con una periodicità ben definita.

Social Media Marketing

La pubblicità sui Social Network fa della viralità il proprio cavallo di battaglia. Essa si basa sulla possibilità di instaurare una comunicazione diretta con i consumatori, ottenendo da essi un feedback immediato. In essa è naturalmente integrato il buzz marketing, l'equivalente del passaparola, che sul web è affidato anche alle doti persuasive di influencer quali blogger e Youtuber.

Pubblicità nativa

L'ultima frontiera della pubblicità online è la native advertising che si inserisce in modo discreto e poco invadente nel contenuto che la ospita, assumendone lo stesso aspetto grafico e rendendo pertanto difficile distinguerla da esso. Questo genere di annunci è spesso utilizzato dalle testate giornalistiche digitali, ma ne sono esempio anche i "promoted" post o tweet su Facebook e Twitter.

Affiliate Marketing

I programmi di affiliazione sono un'eccellente forma di online advertising basata sulle performance che prevede il pagamento di una commissione agli affiliati, cioè agli editori, solo a risultato ottenuto, che sia un download, la compilazione di un form o una vendita.

Conclusioni

Nel nostro Paese il 90% del budget pubblicitario viene investito in banner e newsletter, metodi piuttosto costosi che non assicurano risultati certi in quanto si basano su impressioni e iscritti, e non sui click effettivamente ricevuti.
Per ottenere risultati concreti con l'online advertising, è opportuno puntare su strategie più efficaci ed economiche, come le affiliazioni, e fidelizzare i consumatori con strumenti quali promozioni e giveaway.

 

Se sei alla ricerca di un sistema per acquisire visibilità e nuovi clienti per il tuo business online, Google Adwords può fare al caso tuo.

Ma cos'è Adwords e come funziona?

Google Adwords è il programma promozionale di Google che permette di pubblicizzare il proprio sito web facendo apparire degli annunci che rimandano al nostro business online, nella pagina dei risultati di ricerca che apparirà ad ogni utente che cercherà un termine sulla barra di ricerca di Google.
I nostri annunci potranno apparire al di sopra dei risultati organici della ricerca effettuata dall'utente o a destra dei risultati della ricerca. Una seconda modalità può consistere nel far apparire il nostro banner pubblicitario all'interno di determinati siti web di terzi.
Essendo Google il motore di ricerca più diffuso al mondo, riuscire a ritagliarsi uno spazio pubblicitario al suo interno può davvero fare la differenza se vogliamo avere successo con la nostra attività online. Maggiore visibilità sul web equivale ad avere una maggior probabilità di successo.

Come funziona Google Adwords e come può aiutare la tua azienda a trovare nuovi clienti?

adwordsIl funzionamento di Google Adwords ruota attorno al sistema delle keywords. Questo cosa significa? Se decidiamo di avviare una campagna pubblicitaria su AdWords, in relazione alla nostra tipologia d'attività, dovremo andare ad individuare le parole chiave che meglio la rappresentano.
Le parole chiave dovranno essere molto efficaci nel senso che dovremo cercare di utilizzare delle keywords diverse da quelle già utilizzate dai nostri competitors ( altre attività simili alle nostre ) per le loro campagne. Molto spesso si tratta di competitors che hanno offerto grandi somme di denaro per la loro promozione. Non differenziandoci da loro rischiamo di essere automaticamente tagliati fuori dai giochi.
Una volta individuate le parole faremo un'offerta monetaria. Il funzionamento del sistema è molto simili a quello delle aste.
Data la complessità del meccanismo di ricerca ed individuazione delle corrette keywords, è sempre opportuno rivolgersi a dei professionisti del settore per non rischiare di gettare via tempo e soprattutto denaro.

L'importanza della targetizzazione del pubblico di destinazione dei nostri annunci

Una volta impostate le corrette Keywords un'ulteriore fase essenziale per il successo della nostra campagna sarà la giusta targettizzazione del pubblico al quale vorremo mostrare il nostro annuncio. Se ad esempio siamo titolari di un'agenzia di viaggi ,il nostro annuncio dovrà essere mostrato solo ed esclusivamente ad utenti interessati al mondo dei viaggi. Questo è possibile perchè Google conosce i gusti e gli interessi dei suoi utenti.
Attraverso le opzioni di targeting della nostra campagna potremo decidere non solo gli interessi ma anche il genere o l'età del nostro pubblico obiettivo.

Ma quanto costa nello specifico una campagna pubblicitaria su Adwords? La risposta è:dipende.

Su Adwords potremo stabilire preventivamente quanto andremo a spendere giornalmente e quanto vorremo pagare per ogni singolo click sul nostro annuncio. Il sistema usato da Google è denominato Pay per Click. Questo significa che dal nostro budget totale verrà scalato solo il denaro relativo al numero di click effettivi degli utenti sul nostro annuncio.
Altro aspetto importantissimo su cui porre grande attenzione è che ogni keyword ha un suo costo specifico. Questo costo dipenderà dal numero di inserzionisti che prima di noi avranno usato la medesima keyword e da quale cifre sono pronti a pagare. Se ci sono molti inserzionisti per una medesima parola ed alcuni di loro sono disposti ad offrire cifre alte, il costo per quella parola sarà più elevato.

Creare Campagne coerenti con il tipo di attività pubblicizzata è una caratteristica molto apprezzata da Google

target adwords

Dicevamo in precedenza come sia fondamentale affidarsi a un team di professionisti per gestire una campagna pubblicitaria su Adwords. Tutte le strategie attuabili ruotano attorno a tre elementi : coerenza, parole chiave e sistema Pay per click.
La cosa essenziale è che ogni click sul nostro annuncio si converta in un'azione specifica come l'acquisto di un prodotto o di un servizio. In caso contrario avremo solo gettato al vento i nostri soldi.
Fondamentale sarà creare un annuncio coerente con il servizio o prodotto che la nostra attività propone. Infatti Google, per salvaguardare la propria credibilità, premia gli annunci più coerenti con una valutazione che permetterà agli annunci valutati come più coerenti di scavalcare quelli meno coerenti anche se per questi è stato pagato un prezzo maggiore.

Quali sono le tipologie di campagne promozionali attuabili su Google Adwords?

Le tipologie di campagne promozionali sono due: la rete di ricerca (gli annunci che appariranno sulla SERP di Google) e la rete di display (banner che appaiono sui siti internet che mettono a disposizione spazi pubblicitari).
In base alla nostra attività ed al nostro bacino di utenza la scelta tra le due strategia potrà fare la differenza per il successo della nostra campagna.
La strategia display include un servizio davvero molto efficace denominato remarketing. Con questo sistema il tuo annuncio apparirà nei siti che offrono spazi pubblicitari agli utenti che avranno visitato anche una sola pagina del tuo sito web. Se possiedi una sito e-commerce questo sistema potrebbe rivelarsi molto utile.

Cosa è necessario predisporre prima di poter avviare un campagna su Adwords

Per poter avviare una campagna promozionale su Adwords avremo bisogno di un account gmail, di un sito o una pagina web di destinazione, di uno degli strumenti di pagamento accettati da Google.
Operare su Adwords non è nulla d'improvvisato. E' inoltre un sistema sottoposto a continui aggiornamenti e novità.
Il consiglio di affidarsi ad un'agenzia per la nostra campagna rimane valido ma se siamo volenterosi e curiosi di conoscere e sperimentare come funziona Adwords nulla ci vieta di addentrarci in quest'avventura autonomamente.
La cosa importante in questo caso sarà avere un certo budget da poter investire anche col rischio di vederlo andare in fumo. Altro elemento fondamentale sarà la pazienza di studiare a fondo il sistema e metterci alla prova compiendo tentativi su tentativi. Il web è una libreria a cielo aperto e quindi troverai tanti ebook, manuali e guida che potranno insegnarti i primi ed essenziali rudimenti tecnici per poter iniziare ad usare Google Adwords come strumento di promozione sul web.

search engine marketing

Nell'era della comunicazione, il successo di un'azienda è fortemente determinato dalla sua visibilità. Solo i business che riescono a svettare sulla concorrenza, e che raggiungono una fetta quanto più larga possibile del proprio pubblico di clienti potenziali, possono sopravvivere alle sfide del complesso scenario socio-economico della società attuale.

Se un tempo la pubblicità si muoveva su dimensione locale, basandosi su passaparola e conoscenze, adesso le aziende devono ampliarsi verso nuovi territori e mercati per abbracciare una clientela sempre più vasta, ovvero devono entrare a far parte della più grande rete di comunicazione globale digitale, Internet. Creare un sito web o un blog aziendale sono solo i primi passi per inserirsi nella rete Internet e creare l'identità virtuale dell'azienda che sarà reperibile da tutti gli interessati, ma sono lontani dall'essere sufficienti da soli. La semplice esistenza del business sul web non basta a farlo arrivare a tutti i potenziali consumatori dei prodotti o servizi offerti dall'azienda, se non la conoscono già.

L'unico modo per portare la propria attività all'attenzione del suo pubblico è usare le strategie di web marketing che la rendano reperibile semplicemente effettuando una ricerca del settore di competenza aziendale o del tipo di prodotti realizzati. In poche parole, solo se con una semplice ricerca su Google il proprio business sarà fra i primi risultati, si potrà sperare si avere un successo economico concreto. La tecnica per raggiungere questo obiettivo è il Search Engine Marketing. Vediamo di cosa si tratta, perché è un requisito imprescindibile per i business che vogliono affermarsi nell'odierna società della comunicazione, e in che modi può aiutare concretamente ad aumentare il fatturato e la visibilità della propria azienda.

Cos'è il Search Engine Marketing

servizi search engine marketingSpesso abbreviato in SEM, per Search Engine Marketing si intende letteralmente il marketing sui motori di ricerca, ovvero l'insieme di strategie che portano il proprio sito web aziendale fra i primi risultati mostrati dai motori di ricerca, e quindi di conseguenza fra le pagine più visitate dagli utenti. Grazie al Search Engine Marketing, un'azienda può apparire fra i risultati di ricerca più popolari degli internauti che cercano un determinato prodotto o servizio, quindi attirando un maggior numero di clienti rispetto alle aziende che figurano nelle pagine successive dei risultati, ma anche mostrandosi più autorevoli, competenti e affidabili agli occhi dei consumatori, così da attivare un circolo virtuoso di profitto.

Il Search Engine Marketing si muove attraverso varie strategie di ottimizzazione dei siti web in modo da potenziarne l'indicizzazione da parte dei motori di ricerca, che nel complesso sono conosciute come tecniche SEO, Search Engine Optimization. Queste tecniche vanno dall'ottimizzazione del linguaggio di programmazione e dell'architettura dell'informazione all'interno delle pagine web del sito in analisi, allo studio dei contenuti e dei testi che dovranno contenere informazioni chiare e keywords rintracciabili, fino alle campagne promozionali con guest post, diffusione di link e annunci su portali di settore e siti specializzati (Search Engine Advertising, SEA).

Perché il Search Engine Marketing è importante per un'azienda

campagna advertisingIl Search Engine Marketing permette di migliorare il posizionamento online del proprio sito web aziendale, ovvero renderlo più facilmente raggiungibile e reperibile da parte dei potenziali clienti. Per questo gioca un ruolo fondamentale nell'immagine dell'azienda e nel dialogo che questa instaura con il suo pubblico target. Grazie al Search Engine Marketing, i gestori di ogni attività commerciale riescono a intercettare le necessità e le richieste degli utenti interessati, e convertire questa curiosità in vendite ed entrate economiche.

Il Search Engine Marketing è fondamentale per le aziende per ricevere la visibilità che meritano, aumentando le probabilità di acquisto a dismisura perché il buon posizionamento sui motori di ricerca genera un circolo virtuoso di link in entrata e di condivisioni da parte degli utenti. Rispetto ad altre strategie di web marketing, il tasso di conversione delle visite in acquisti effettivi è di 1,5 volte superiore.

Le principali ricerche di settore mostrano che investire in una strategia di Search Engine Marketing mirata, in qualsiasi fase della vita dell'azienda, spinge al massimo il potenziale del brand, permettendogli di ottenere un vantaggio sensibile sui competitori che non si affidano al web marketing. Monitorando costantemente le reazioni dei clienti e il comportamento degli utenti che visitano il sito dopo aver trovato la pagina sui motori di ricerca, con l'aiuto di professionisti è possibile incrementare le vendite e le sottoscrizioni ulteriormente.

Come può il Search Engine Marketing aiutare il successo di un'azienda

La visibilità, popolarità e affidabilità di risonanza che derivano dall'utilizzo delle strategie di Search Engine Marketing portano dei risultati chiaramente riscontrabili e quantificabili per le aziende in termini di aumento di fatturato, numero di clienti fidelizzati che compiono acquisti ripetuti e numero di registrazioni e sottoscrizioni a newsletter.

Il Search Engine Marketing è un aiuto sostanziale soprattutto per le piccole aziende o per le società appena lanciate che devono ancora trovare la loro fetta di pubblico, in quanto sono delle tecniche che richiedono investimenti finanziari molto minori rispetto a costose campagne pubblicitarie spesso fallimentari, portando comunque dei basilari benefici di visibilità, imprescindibili nella società attuale in cui tutta la ricerca di prodotti e servizi passa attraverso i motori di ricerca online. Inoltre, i benefici del Search Engine Marketing sono ottenibili molto più in fretta di altre strategie di web marketing, così da ridurre i tempi morti e le possibilità di fallimento.

Creare un sito web dall'interfaccia grafica accattivante e completo di ogni informazione è basilare, ma assolutamente inutile se gli utenti della rete Internet non riescono a trovarlo perché è relegato alle ultime pagine dei risultati di ricerca. L'utilizzo di tecniche di Search Engine Marketing è un requisito imprescindibile per non vanificare gli sforzi e i costi affrontati nelle altre fasi della creazione e promozione dell'immagine virtuale dell'azienda, ed è l'unica strada per raggiungere risultati sicuri e duraturi nel tempo che influenzeranno il successo aziendale e la fidelizzazione della clientela target nel lungo periodo.